Editoriale

Un passaggio memorabile - di Giulio Andreotti